Globuli rossi (RBC)

globuli rossi

Le informazioni sono tratte dal sito “Italiasalute.it” 

Sono cellule del sangue (detti anche eritrociti o emazie) a forma di disco appiattito, prive di nucleo, che trasportano l’ossigeno, fissato tramite l’emoglobina in esse contenuta, fino alle cellule dei tessuti e riportano ai polmoni parte dell’anidride carbonica prodotta.

Il valore normale nell’uomo è di 4,5-6 milioni/mm3, nella donna 4-5,5 milioni/mm3; anche in questo caso per gli atleti di discipline di resistenza si devono diminuire tali valori di circa 0,5 milioni/mm3.

Un numero di globuli rossi inferiore al normale è il segnale di un’anemia, tanto più seria quanto più il numero di globuli è basso.

Se i globuli rossi sono più numerosi del normale, si è in presenza di un disturbo chiamato policitemia.
La policitemia può essere il segnale di una disidratazione dell’organismo dovuta a malattie che portano vomito e diarrea.

Può essere anche in relazione con l’uso di farmaci contenenti testosterone, oppure può essere dovuta a enfisema polmonare o a malattie cardiache.

Anche l’elevata altitudine, o un’intensa attività fisica condotta per lungo tempo, possono determinare un aumento di globuli rossi. 

L’emoglobina è influenzata dal numero degli eritrociti.

TORNA ALLA HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *